In questa nuova rubrica che uscirà ogni lunedì vi voglio parlare di domotica e oggi vi voglio parlare del protocollo MQTT e del Broker Mosquitto.

MQTT è l’abbreviazione di Message Queue Telemetry Transport un protocollo ISO standard (ISO/IEC PRF 20922) di messaggistica leggero di tipo publish-subscribe, indica un protocollo di trasmissione dati TCP/IP e per comunicare serve un broker  che fa da tramite.

Publish-subscribe funziona in questo modo: un client manda chiamato publisher che invia un messaggio al broker e i client detti subscriber che leggono il messaggio e se è per loro leggeranno.

MQTT per la domotica è molto interessante perché il publisher invia un messaggio con azione e nome del subscriber, il broker lo legge e lo invia e il subscriber interessato o più subscriber interessati leggono il messaggio ed effettuano l’azione inviata dal publisher.

Un esempio è quello di accendere la luce di una stanza con una lampadina o switch che supporti mqtt, inviamo da un’app mobile o Home Assistant il messaggio (publisher), il broker lo legge e lo ripubblica per la lampadina/switch interessato o più dispositivi interessati (subscriber) e si accende la luce ed è sia publisher che subscriber, legge l’azione da fare e pubblica il suo stato(acceso o spento on/off).

Ecco lo schema:

Il Broker MQTT è un software server che si occupa della ricezione e smistamento dei messaggi e il più leggero compatibile con i sistemi linux è il mosquitto broker.

I dispositivi possono essere solo publisher, solo subscriber o tutti e due, esempio il sensore di temperatura è solo publisher, il subscriber può essere uno smartphone che legge il messaggio del sensore di temperatura e un dispositivo sia publisher che subscriber come detto prima la lampadina/switch.

Perchè usare MQTT:

  • La leggerezza del protocollo consente l’implementazione sia su dispositivi hardware fortemente vincolati, sia su reti ad elevata latenza o a larghezza di banda limitata in quanto risulta particolarmente resiliente in fase di comunicazione dei dati;
  • La flessibilità del protocollo fa sì che possa supportare diversi scenari applicativi per dispositivi e servizi IoT;
  • MQTT è un protocollo robusta, con una sua storia e una sua affidabilità. Insomma, non è un azzardo. 

Alla prossimo appuntamento con “Parliamo Di Domotica”.

Gruppo Telegram: group.homeassistantitalia.it

Se volete avere notifiche sui post seguite: https://t.me/itchsblog

 

Acquistate con il mio link Amazon: https://amzn.to/2UTiFzL


Se volete Donare per avere più progetti: paypal.me/itchsblog

Ti è piaciuto? Prenditi un secondo per supportare Itech's Blog su Patreon!