Arduino – Programma il tuo progetto

2000px-Arduino_Logo.svg

Oggi parlo di Arduino una scheda che tramite Computer ti permette di comandare dispositivi o ricevere informazioni da moduli appositi che si comprano a parte.

In tutto sono state prodotte 16 diverse versioni della scheda che adesso vado ad elencare:

  1. Serial Arduino, programmata con una porta seriale DB9. Fa uso del microcontroller ATmega8;
  2. Arduino Extreme, con interfaccia di programmazione USB, facente uso del chip ATmega8;
  3. Arduino Mini, una versione in miniatura facente uso di un ATmega168 a montaggio superficiale;
  4. Arduino Nano, una versione ancor più piccola della Mini, utilizzante lo stesso controller ATmega168 SMD e alimentata tramite USB;
  5. LilyPad Arduino, un progetto minimalista (scheda circolare dal diametro di 50 mm, per circa 0.8 mm di spessore), per applicazione su indumenti, con lo stesso ATmega168 in versione SMD;
  6. Arduino NG, con un’interfaccia USB per programmare e usare un ATmega8;
  7. Arduino NG plus, con interfaccia di programmazione USB, con un ATmega168;
  8. Arduino BT, con interfaccia di programmazione Bluetooth e con un ATmega168;
  9. Arduino Diecimila, con interfaccia di programmazione USB e con un ATmega168 in un package DIL28;
  10. Arduino Duemilanove, facente uso del chip Atmega168 (o Atmega328 nelle versioni più recenti) e alimentata in corrente continua tramite USB, con commutazione automatica tra le sorgenti di alimentazione;
  11. Arduino Mega, che fa uso di un ATmega1280 a montaggio superficiale per I/O e memoria addizionale;
  12. Arduino Uno, evoluzione della Duemilanove con un differente chip, programmabile e più economico, dedicato alla conversione USB-seriale;
  13. Arduino Mega2560, che fa uso di un ATmega2560 (anch’esso a montaggio superficiale) ed è un’evoluzione dell’Arduino Mega;
  14. Arduino Due, che fa uso di un Atmel SAM3X8E ARM Cortex-M3 CPU;
  15. Arduino Zero Pro, dotata di un microcontrollore Atmel SAMD21 basato su core ARM Cortex M0+ a 32 bit.
  16. Arduino Yun, che fa uso di un ATmega32u4 e Atheros AR9331, il quale supporta una distribuzione linux.

Questa scheda è programmabile in un simil C standard che aggiunge sue librerie e comandi, ha un compilatore proprietario che però con alcuni tool di terza parte si può integrare con visual studio e questa scheda non ha una memoria sua ma il chip per pochi kb o mb riesce a tenere in memoria i programmi che si caricheranno.

Con Arduino in teoria non c’ è bisogna di conoscere il voltaggio che serve anche se la scheda da 5v di corrente e ne serve di meno però se si utilizzano le resistenze opportune non si rischia di bruciare qualche componente.

Se volte cimentarvi  nel provare io vi consoglio di guardare i molti kit che trovate su amazon.it

Ecco un file rar che contine alcuni pdf per imparare a programmare Arduino: http://adf.ly/1aWInN

Per più info potete visitare arduino.cc o arduino.org

In futuro posterò miei progetti che tutti potranno provare con le loro schede (io uso sopratutto Arduino Uno).

Sono un appassionato di informatica e ho studiato 5 anni come perito informatica, adesso mi diletto nella domotica open source e non. Sono un appassionato di tecnologia in generale e soprattutto smartphone, PC, arduino e Raspberry Pi. Sono il fondatore e unico scrittore di questo blog, le guide e gli articoli fatti sono tutti provati da me prima di postare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: