La bomba lanciata ieri e poi frenata è quella di non supportare più Hassio supervisor in docker su linux generico e quindi lasciare a piedi molta gente, nella giornata di ieri però hanno avuto un sacco di lamentele e quindi hanno frenato la scelta.

Questa è la notizia: https://www.home-assistant.io/blog/2020/05/09/deprecating-home-assistant-supervised-on-generic-linux/

Io li capisco per via del fatto che mantenere tre opzioni è difficile, ma quando fin dall’inizio scegli tre vie poi non lasciare a piedi l’utente bisogna supportare l’utente.

Hanno deciso di tornare indietro nella loro decisione momentaneamente dopo le lamentele degli utenti.

Comunque se decideranno di non dare più supporto alla versione docker del supervisor, rimangono delle soluzioni alternative, una è quella di installare Home Assistant Core su una distro linux, una è quella di usare HassOS su i dispositivi compatibili oppure una VM (Virtual Machine) su Proxmox o VMware ESXi.

Il mio consiglio è quello di partire sempre dal basso e dalla cosa più facile ovvero Raspberry Pi 4 (4GB RAM) + HassOS.

Se volete evolvere potete prendere un mini pc, un normale pc o un server con proxmox, prendere un intel nuc con la sua immagine di HassOS.

Io spero in una decisone che prendano la decisione più giusta non per loro e non per l’utente, ma per la facilità di utilizzo e per la convivenza di tutti, non si può far ammattire la gente e farla arrabbiare, poi se la scelta è quella di eliminare la versione docker di Hassio supervisor possiamo solo che accettare e chi ha Hassio in docker trasferirsi su HassOS.

Gruppo Telegram: group.homeassistantitalia.it

Se volete avere notifiche sui post seguite: https://t.me/itchsblog

 

Acquistate con il mio link Amazon: https://amzn.to/2UTiFzL


Se volete Donare per avere più progetti: paypal.me/itchsblog

Ti è piaciuto? Prenditi un secondo per supportare Itech's Blog su Patreon!